Italianissima. Arte in Italia tra le due Guerre

Voluta dal direttore Giordano Bruno Guerri, dall’Amministrazione guidata dal sindaco Gianpiero Cipani e dalla Regione Lombardia, il MuSa – Museo di Salò presenta Italianissima, 80 opere provenienti dal Museo del Novecento di Firenze.

La mostra Italianissima al MuSa e sul lungolago di Salò

La mostra curata da Giovanni Lettini, Sara Pallavicini e Stefano Morelli, consta delle opere di artisti quali: Birolli, Campigli, Carrà, Casorati, de Chirico, de Pisis, Fontana, Guttuso, Maccari, Mafai, Manzù, Marini, Manzoni, Marussig, Migneco, Paresce, Prampolini, Rosai, Scipione, Savinio, Vedova, esposte per la prima volta fuori dalla sede di Piazza di Santa Maria Novella. Continua a leggere

DA HAYEZ A BOLDINI

Ettore Tito, “Con la rosa tra le labbra”, 1895

La sensazione e il clamore provocati in Francia dall’Impressionismo, il movimento che ha interessato la seconda metà dell’Ottocento, hanno finito per offuscare il produttivo fermento dell’arte italiana, dalla fine del Settecento agli albori del secolo XX.
Divisa in otto sezioni, la mostra di Palazzo Martinengo si propone di svelare il talento pittorico delle generazioni di maestri che hanno animato la scena artistica dell’Ottocento. Continua a leggere