Giulia Mangione, “The Fall”

Dal 17 gennaio al 18 febbraio 2024 Triennale Milano presenta la mostra Giulia  Mangione. The Fall, a cura di Ilaria Campioli e Daniele De Luigi. Il lavoro di Giulia Mangione ha vinto la scorsa edizione di Giovane Fotografia Italiana | Premio Luigi Ghirri nell’ambito del festival Fotografia Europea di Reggio Emilia e, grazie alla partnership tra Comune di Reggio Emilia e Triennale Milano, viene ora esposto in Triennale.

Giulia Mangione, Price Incrise on Ammo, Granny’s Bunker, How Do You Know What Bellieve?
Continua a leggere

I Berberi del Marocco

I Berberi sono originari della regione del Maghreb del Nord Africa, dove vivono in comunità sparse in parti del Marocco, Algeria, Libia e, in misura minore, Tunisia, Mauritania, Mali settentrionale e Niger settentrionale. Comunità berbere più piccole si trovano anche in Burkina Faso e nell’oasi egiziana di Siwa (di Cristina Risciglione e Renato Corpaci).

Un berbero conduce il suo dromedario sulle dune di sabbia di Tinfou, un villaggio nella regione del Drâa-Tafilalet.
Continua a leggere

Ron Mueck in Triennale a Milano

Dal 5 dicembre 2023 al 10 marzo 2024, Triennale Milano e Fondation Cartier pour l’art contemporain presentano la prima personale in Italia dell’artista australiano Ron Mueck, con una selezione di opere mai esposte prima in Italia. La mostra in Triennale è un’evoluzione del progetto espositivo tenutosi a Parigi nell’estate 2023, concepito da Fondation Cartier in stretta collaborazione con l’artista, terza tappa di un dialogo incessante tra Ron Mueck e l’istituzione francese, avviato nel 2005 e proseguito nel 2013.

La grande scultura di Ron Mueck rappresenta una gigantesca donna sdraiata sotto le lenzuola
IN BED, 2005. Tecnica mista, 162 x 650 x 395 cm. Collezione Fondation Cartier pour l’art contemporain
Continua a leggere

La medina di Fez

Situata a nord-ovest delle montagne dell’Atlante, è circondata da colline, la Medina di Fez, città vecchia del capoluogo marocchino, è sviluppata attorno al fiume Fez (Oued Fes) che scorre da ovest a est. La città di Fez è chiamata la “Mecca dell’Occidente” e l'”Atene dell’Africa”. È anche considerata la capitale spirituale e culturale del Marocco (di Cristina Risciglione e Renato Corpaci).

Uno scorcio del minareto della scuola coranica (madrassa) Medersa Bou Inania
Continua a leggere