Dancing with Myself-Venezia

La mostra Dancing with Myself, a Punta della Dogana a Venezia, indaga sull’importanza primordiale della rappresentazione di sé nella produzione artistica, dagli anni ’70 a oggi e del ruolo dell’artista come protagonista e come oggetto stesso dell’opera.

Cindy Sherman - Dancing with Myself

Cindy Sherman, “Untitled” 2016

Curata da Martin Bethenod e Florian Ebner, questa collettiva nata dalla collaborazione tra Pinault Collection e Museum Folwang di Essen, prende il titolo da una canzonetta di Billy Idol del 1982, Dancing with Myself. Riunisce 140 opere – di cui 116 provenienti da Pinault – che si ripartiscono in quattro capitoli: Melancolia, Giochi d’Identità, Autobiografie Politiche e Materia Prima.    Continua a leggere

Alcantara-Nove viaggi nel tempo

La mostra Nove viaggi nel tempo. Alcantara e l’arte nell’Appartamento del Principe, allestita, appunto, nell’Appartamento del Principe – dieci sale nell’ala sud-ovest di Palazzo Reale a Milano – è la terza prodotta da Alcantara e rientra in un’operazione di alto profilo che vede la società milanese, globalmente riconosciuta, impegnata attivamente con il suo innovativo prodotto nel campo dell’arte contemporanea (di Cristina Risciglione).

Nove viaggi nel tempo

Iris van Herpen e Esther Stocker, “Indefinitamente estesa”. Nove viaggi nel tempo

Si tratta di una mostra “site specific”, che vede coinvolti 10 artisti nella produzione di nove opere, frutto di conversazioni tra gli autori che, durante lo sviluppo del progetto hanno avuto opportunità d’incontrarsi tra loro e con i curatori sia a Palazzo Reale che nello stabilimento Alcantara.   Continua a leggere